Sample Text

questo blog non è una testata giornalistica..... e si vede!

lunedì 17 aprile 2017

esco a fare un giro in bici: in dolce compagnia tra bassa bresciana e colline moreniche del mantovano

Mi sono comprato una Hobo un paio di mesi fa e dopo quasi 1000 km di girovagare e di percorso casa-lavoro non vedevo l'ora di metterla alla prova durante un viaggio.

Per ora i viaggi da sogno che fanno tanti cicloviaggiatori restano nel cassetto, non c'è tempo, ma avere la "bici in più" mi ha permesso di organizzare """l'impresa""": prendere la moglie, alla quale lo spirito di avventura e la voglia di viaggiare non mancano di certo, metterla sulla bici (questa è l'impresa!) e partire.
Ed così, dopo pochissimo allenamento fatto assieme ci siamo organizzati il fine settimana di Pasqua in sella.


Chi mi conosce lo sa, io vado piano, ma sono un pedalatore instancabile quando sono in giro da solo, però essendo in compagnia di una novizia della bici mi impongo delle piacevoli pause ogni volta che ce n'è la possibilità.

ATTENZIONE: DA QUI IN POI CI SONO UN PO' DI FOTO - MI SCUSO ANTICIPATAMENTE PER LA SCARSA QUALITA' DELLE IMMAGINI MA DEVO AVER SBAGLIATO QUALCOSA NELL'IMPOSTAZIONE DELLA MACCHINETTA!

 


seconda colazione a Calvisano (BS) dopo meno di 20 km

all'Italmark di Carpenedolo (BS).... facciamo rifornimento!!

La traccia prevedeva di non andare a Solferino, ma conosco la zona e il parco vicino piazza castello è un ottimo posto dove consumare il pranzo. La salita per arrivarci non è impegnativa (.....per me...) ma mi rendo conto di aver messo a dura prova lei che a certe fatiche ciclistiche non è proprio abituata.
...mi sono fatto perdonare subito però....
non manca molto alla fine della tappa di oggi e la pausa pranzo si può prolungare facendo due passi nel parco sotto la rocca.

















C'è stato anche qualche inconveniente meccanico durante questo tratto di strada: quest'inverno ho revisionato la hardrock completamente, cambiato i freni, la catena, il pacco pignoni e il cambio. Io faccio tutto ma spesso non mi riesce bene :D e durante la salita a Solferino si è quasi staccata la catena della bici di Ele!!! Per fortuna avevo con me lo smaglia catena e sono riuscito a sistemare "i miei disastri".










l'ultima pausa di giornata la facciamo a Castellaro Lagusello (MN) ridente borghetto medioevale con bella piazzette, castello e laghetto a forma di cuore.























E alla fine dopo una sessantina di chilometri siamo giunti a destinazione.
La sera e la notte siamo stati ospiti al Filòs un bell'Agriturismo a un paio di chilometri da Monzambano. Bella location, buonl cibo, confortevole la stanza, un ottimo punto dove poter riposare e rifocillarsi a dovere.






io dopo cena sono crollato! mi manca l'allenamento... o è stato il vino?

Partendo da qui il giorno successivo le opzioni sono diverse, prima di decidere il da farsi raggiungiamo Monzambano dopo un'ottima colazione, Si può raggiungere facilmente Peschiera del Garda pedalando lungo il Mincio, oppure dalla parte opposta Valeggio, Borghetto fino a Mantova. Alla fine decidiamo di tornare a casa per la strada fatta all'andata, anche perchè questi posti li abbiamo già visti tante volte, l'allenamento è poco e non è il caso di aggiungere chilometri. Ci saranno altre occasioni per farlo.












Spero di essere riuscito a trasmettere a mia moglie quel pizzico di felicità che riesco a regalarmi ogni volta che sono in sella.
il nostro pranzo di pasqua sul prato vicino allo stadio del rugby Calvisano

KM TOTALI: 125 KM
TEMPO IN SELLA: 8h 15'

2 commenti:

  1. Un giro a Borghetto con la signora fattelo, che è molto carino.

    Comunque tra le foto al ristorante, il caffè sta andando a fuoco, è normale?
    E' b-52?

    RispondiElimina

commenti? fate vobis